Libre

libre

Libre ha sede a Torino e produce web avanzato e comunicazione multimediale per imprese, consorzi, enti pubblici e società editrici, con particolare attenzione nei confronti di prodotti culturali e tematiche ambientali. Tra le produzioni video, si segnalano lavori per il Crab (agricoltura biologica) e per i grandi vini delle Langhe (Boglietti), su cui nel 2011 è stato realizzato anche l’evento “Blind Wine”, degustazione-spettacolo con contenuti poetici, e le riprese sull’agricoltura tipica tra Piemonte e Provenza per documentare il progetto Interreg Alcotra “Promo Terroir”. Sempre nel 2011, Libre ha allestito a Isasca in Val Varaita (Cuneo) il Museo AlfaBetulla, percorso didattico e multimediale sull’ecologia del bosco e sul valore del legno come risorsa rinnovabile. Nell’ambito di interventi al servizio dell’ecologia, Libre lavora inoltre con il Parco Naturale Regionale del Po per l’allestimento di spazi turistico-didattici.

Nel curriculum culturale di Libre anche l’evento teatrale “Ak, il Canto dei Catari” (Regione Piemonte, Olimpiadi della Cultura Torino 2006) prodotto dal progetto Alcotra “Montagne in scena” in collaborazione con la Communauté de Communes Moyenne Durance, e il concerto-evento “Blowin’ in the wind” (Vinadio, 2004) con la partecipazione straordinaria di una “orchestra di mucche”, accanto all’orchestra sinfonica, per valorizzare emotivamente il suono naturale delle Alpi. Nel settore audiovisivo, Libre ha prodotto nel 2010 servizi filmati e reportage sul mondo della montagna per il format italo-francese “Alp Channel”, realizzato in collaborazione con Tv8 Mont Blanc di Annecy e distribuito sulla piattaforma televisiva satellitare Sky.

A tema ecologico (energia, fonti rinnovabili) il filmato sul “Sistema Piemonte Idrogeno” (Regione Piemonte, 2006), il video “I locali della Decrescita Felice” con Maurizio Pallante per il Movimento per la Decrescita Felice, e servizi di taglio televisivo come “L’assedio”, reportage per il giornale “Il Fatto Quotidiano” sulla protesta della valle di Susa contro l’alta velocità Torino-Lione. Di carattere culturale il documentario “Ritorno a Ponte Stura” dedicato alla grande scrittrice Lalla Romano e al suo rapporto con le Alpi, e il video artistico “L’attesa / The Waiting” per la mostra del pittore Tino Aime a Bruxelles. Oltre a numerosi video-art raccolti nell’archivio della Galleria d’Arte Moderna di Torino, Libre ha prodotto il filmato “Siberian criminal style” sullo scrittore Nicolai Lilin, autore del bestseller “Educazione siberiana” (Einaudi, 2009).