ANTONIO BALBO from Libre on Vimeo.

Nella periferia agricola di Leinì, nel basso Canavese, si trova l’impianto di Antonio Balbo per la produzione della prelibata Cipolla Piatta, recuperata con l’assistenza di esperti nel settore biologico. «E’ una grande soddisfazione – dice Balbo – essere riusciti a recuperare e stabilizzare la produzione locale di questo particolare ortaggio, che appartiene alla storia popolare e alla tradizione anche gastronomica del nostro territorio». Facilmente sfogliabile a strati, la Cipolla Piatta è infatti indicata per essere imbottita di ripieno, e costituisce un prelibato piatto tipico della zona che, anche attraverso il progetto Alcotra, è stato pienamente valorizzato, grazie all’aiuto di agricoltori custodi come Antonio Balbo.